Translate

sabato 2 aprile 2016

Torta di zucchine e feta


Plastò, bobòta, paspalòpita  oppure pita tis tebèlas (torta della pigra) è una delle tante torte salate greche che siccome è fatta in modo sbrigativo fa guadagnare alla cuoca l'aggettivo della pigra! Ogni pita (torta) che si rispetti deve essere munita di pasta lavorata con maestria. Invece questa al posto della sfoglia fatta a dovere con farina di grano, stesa col mattarello ecc, ha acqua e farina di mais sparsa sul fondo e sulla superficie. Il risultato è una torta veloce, particolare e senza glutine! Il ripieno si fa o di un misto di verdure tipo spinaci, bietole, cipolle fresche, porri, erbe aromatiche e feta, oppure a base di zucchine e feta.

Ingedienti:
  • 800gr. di zucchine
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cipolla
  • 200gr. formaggio feta
  • 2-3 rametti di menta fresca
  • 2 uovo
  • 2 tazzine da caffè capienti farina di mais (circa 250gr) Si può usare anche la semola fine ma in tal caso non è senza glutine!
  • acqua quanto basta
  • 100ml olio extra vergine d'oliva

Esecuzione:

Grattugiate le zucchine e la cipolla dalla parte grossa della grattugia.

Nella stessa terrina sbriciolate la feta, aggiungete l'uovo la menta tagliata fine e 80ml di l'olio extra vergine e mescolate il ripieno.

Versate in una pirofila i restanti 20ml di olio, oleatela bene  e cospargetela con la metà della farina. Distribuite il ripieno facendo attenzione di poggiarlo sopra la farina senza mischiarlo. Aggiungete piano piano dell'acqua fino che non si forma uno stratto sottile appena sopra il ripieno. Finite spargendo sulla superficie il resto della farina.

Lasciate riposare per una ventina di minuti e infornate a 220°C a forno prescaldato per un ora circa, fino a doratura desiderata.

Servite caldo con dello yogurt naturale sopra o se preferite con panna fresca (non zuccherata) montata con un pizzico di sale!
 


Nessun commento:

Posta un commento