Translate

lunedì 16 maggio 2016

Purea di fave fresche


Fàva #cucinagreca: Macco di fave fresche mi direte voi! Un piatto dalle origini contese tra nord e sud Italia, figuriamoci se non c'entra pure la Grecia e la Turchia. Un piatto "povero" della ricca cultura contadina che si presenta in varie versioni in Sicilia, Puglia, Udine, Santorini Creta, Istambul (quelle più rinomate.) Un antipasto (o piatto unico) di pochi ingredienti, semplice preparazione e grande valore nutritivo.


A Santorini ci prepara con la cicerchia, in Sicilia e a Creta e con fave secche decorticate. A Istambul si chiama kuru bakla fava. Fatevi deliziare delle mille imaggini e macco, kuru bakla o φάβα (purea di fave) create la vostra che sarà comunque unica!

Importante essere sicuri che nessuno dei commensali abbia la carenza dell'enzima G6PD (favismo), cosa che renderebbe velenosa questa squisita pietanza!

Ingredienti:
  • 300gr di fave fresche decorticate oppure  200gr di fave secche o cicerchie decorticate
  • 1 cipolla media di Tropea o comunque da insalata
  • 40ml olio extra vergine d'oliva
  • succo di mezzo limone
  • 2 rametti di menta fresca

Esecuzione:

Mettete le fave o le cicerchie in ammollo per una notte se sono secche. Se sono fresche basta solo sbucciarle e decorticarle.


Mettetele in un pentolino e copritele di acqua. Fate bollire mescolando ogni tanto con un mestolo di legno facendo attenzione che non si attachi sul fondo, finchè comincino a disfarsi. Se serve aggiungete dell'acqua.

Quando avrà la consistenza di una purea non omogenea, spegnete il fuoco, aggiungete il sale in quantità a voi gradita e frullate con un frullatore ad immersione oppure passate le fave dal passaverdure.



Versate il tutto in un piatto di portata e con un movimento circolare come quello del pizzaiolo quando stende il pomodoro sulla pizza stendete leggermente la purea di fave.
In alternativa potete usare uno stampo foderato con pelicola trasparente o meglio ancora uno stampo di silicone.


Ponete in frigo e lasciate sfreddare completamente.


Tagliate la cipolla in piccoli pezzi o a fette, e se sono molto pungenti lasciateli in acqua per una decina di minuti. Scolate bene e metteteli sopra la purea di fave. In una terrina mettete, la menta tritata, l'olio extra vergine d'oliva e il succo di limone e con una forchetta montate la salsetta per qualche minuto.

Versate sopra la vostra pietanza e servitela come antipasto che precede piatti di mare!


 

Nessun commento:

Posta un commento