Translate

martedì 27 settembre 2016

Asterix, Obelix e la pozione magica di Panoramix


Una minestra in brodo di tacchino! Per me è stata veramente una pozione magica che ha deliziato molto l' Obelix che abita dentro di me! La cosa sorpendente è stata che sia piaciuta molto anche ai bambini! Nel tentativo di dare un tocco gourmet alla minestrina in brodo durante una convalescenza post-operatoria e con le indicazioni di una dieta leggera e ipolipidica, il brodo di petto di tacchino è stato abbinato ai funghi champignon e il sale rosa dell'Himalaya. Il risultato ha del magico ed entra di diritto tra le ricette  di casa, da replicare spesso!

Ingredienti:
  • 500gr di petto di tacchino
  • 1 cipolla grande
  • 3 litri di acqua
  • 1 cucchiaio non colmo di sale grosso rosa dell'Himalaya
  • 2 spicchi d'aglio
  • 4 carotine fini o due poco più grandi
  • 200gr circa di funghi champignon
  • 200gr di spaghetti senza glutine
  •  a piacere parmigiano o grana padano
  • olio d'oliva extravergine

Esecuzione:

Mettete nella pentola l'acqua, il sale rosa e il  petto di tacchino tagliato a dadini piccoli e portate in ebolizione.

Schiumate con attenzione a non buttare via pezzetti di carne e aggiungete la cipolla intera.
 

Tagliate le carote a rondelline e i funghi a pezzi piccoli e aggiungete tutto in pentola.

Lasciate bollire a fuoco basso e pentola scoperta per 40-45 minuti.
Dopo questo tempo aggiungere gli spaghetti senza glutine sminuzzati in modo tale che possano essere presi dal cucchiaio con facilità e lasciate bollire per altri 20 minuti.

Assaggiate e aggiustate di sale se serve o allungate con un pochino d'acqua se risulta troppo ristretto. Il mio non ha avuto bisogno di aggiustamento.

Servite caldo e aggiungete a piacere sul piatto uno, due cucchiaini di olio extravergine e un poco di grana padano o parmigiano grattugiato. Ma anche senza vi assicuro che si tratta di una minestra in brodo molto saporita!

Nota: Sul fondo della pentola può essere che resti qualche piccola pietra del sale rosa, ma d'altrondre questo tipo di sale molto ricco di minerali è il tocco magico su questa minestra preparata per una dieta ipolipidica! Basterà solo fare attenzione a non servirla!


 

6 commenti:

  1. Dai dai dai ... brava! vedrai che piano piano andrà meglio! cosa c'è di più buono di una minestrina quando la pancia è vuota da un po'? :-) bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima minestrina dopo quasi 48 ore di digiuno e stata acqua, una carota, un cucchiaino di riso e sale rosa. Giuro che mi sembrava la miglior cosa che abbia mai mangiato! :-)))
      Grazie dei consigli pre e post... Un bacio!

      Elimina
  2. P.s.ma smettila..che Obelix e Obelix.... :-)

    RispondiElimina
  3. bella e sicuramente anche deliziosa, questa minestra,auguri per la convalescenza, un bacione!

    RispondiElimina