Translate

giovedì 29 settembre 2016

Insalata di fagioli e tonno


Fassòlia salata. Un piatto estivo molto apprezzato nella cucina greca casalinga. Semplice ma nutriente, tanto che finisce spesso ad essere la portata principale. Ogni casa, o quasi, ha la sua variante. Ciò che non può mancare mai è una buona base di fagioli borlotti freschi, la cipolla dolce  e croccante da insalata, olio extravergine e aceto. Il resto, (tonno, peperone rosso o verde, peperoncino, pezzi di pomodoro, prezzemolo o ultimamente anche rucola e chi più ne ha più ne metta) può esserci o meno a seconda dei gusti.
Ve la propongo in una versione che considero abbastanza tradizionale, dato che spesso i legumi (al di fuori della quaresima) si mettono a tavola insieme a pesce conservato. Un antipasto per la zuppa di lenticchie per esempio, può essere l'aringa affumicata marinata in olio e aceto, come per la zuppa di fagioli le sardine sott'olio. Importante controllare la provenianza del pescato, mettendo su Google il codice FAO che trovate sulla scatola ed evitare  pesci pescati in mari altamente contaminati da sostanze radioattive.  



Ingredienti per 4 persone:
  • 1kg di fagioli borlotti o granino frechi (pesati col baccello)
  • sale
  • 1 cipolla di Tropea medio piccola
  • 2 scatolete da 160gr di tonno
  • 2-3 cucchiaiate di aceto di vino rosso
  • 40ml di olio extravergine d'oliva
  • prezzemolo trittato

Esecuzione:

Sgranate i fagioli, rigorosamente prima di cucinarli, altrimenti la buccia si indurisce e cuociono con meno facilità.

Scartate quelli giallastri, molli o con il baccello marcio o ammuffito e mettete quelli buoni e belli e in una pentola con abbondante acqua fredda.

Dopo 20 minuti di cottura a fuoco basso, salate l'acqua e lasciate cuocere fino a che mi siano completamente morbidi, senza tuttavia sfarinarsi. Ci vogliono altri 20 minuti circa, ma meglio sempre assaggiarne uno.  Se vi serve aggiungere acqua aggiungetela sempre calda.

Scolate e assaggiate come sono di sale e aggiungete se serve.

Lasciateli sfreddare e conditeli col tonno sgocciolato dai suoi liquidi,
con l'olio, l'aceto, il prezzemolo e la cipolla di Tropea che prima tagliate a fette, mezze rondelle o pezzettini piccoli e poi mettete in un colino e la sciacquate sotto l'acqua corrente se non la volete molto piccante.

Mischiate e lasciate in frigo per un paio di ore prima di servire, in modo che i sapori si amalgamano bene.

Buon appetito!

 




  

2 commenti:

  1. Ma quanto è buono questo piatto? Anche a me piace tanto...abbiamo gli stessi gusti, brava, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina! Sì, abbiamo proprio gli stessi gusti! Anch'io lo pensato tante volte! Un bacio.

      Elimina