Translate

martedì 4 ottobre 2016

Frisella o Dakos

Un pezzo di pane di grano duro, meglio se con lievito  madre e cotto in forno a legna, ha sempre accompagnato per tradizione greca pezzi di pomodoro e formaggio feta conditi con olio extravergine di oliva e origano. Un tempo era tra le merende salate più gettonate! A Creta tuttoggi si prepara così il famoso dakos cretese. Una piccola ciambella di pane secco, di orzo ma anche di grano duro in quantità variabili che si consuma generalmente con pomodoro fresco, formaggio feta o mizithra cretese olio, sale, origano e delle volte qualche oliva e pezzetti di peperone, dopo averla fatta rinvenire in acqua. Ed ecco che vi ho descritto le friselle che si fanno in Campagna, Puglia, Basilicata e Calabria, condimento a parte! Quando le vidi per prima volta in un supermercato pugliese pensai che fosse proprio Dakos cretese, poi lessi il nome e mi documentai meglio.
Dakos o friselle sono comunque un momento di piacevole e sana nutrizione! Godeteveli anche nella versione offerta dalla #cucinagreca!



Ingredienti:
  • 1 pezzo di dakos o frisella
  • 4 cucchiaiate di acqua
  • 3 cucchiaiate di olio extravergine d'oliva
  • 1 pomodoro medio-piccolo da insalata, ben maturo
  • 50gr di formaggio feta
  • origano

Esecuzione:

Bagnare il pezzo di pane biscottato d'orzo con 4 cucchiaiate d'acqua e una cucchiaiata di olio extravergine.

Mettete sopra il pomodoro tagliato a pezzettini piccoli o grattugiato dalla parte grossa della grattugia e la feta sbriciolata.


Condite con le altre due cucchiaiate di olio e un pizzico d'origano.

Lasciate riposare per una decina di minuti, in modo che il pane assorba bene tutti i sapori e servite come antipasto.

In alternativa bagnate il dakos o la frisella, spezzetatela grossolanamente e rinvestite l'insalatiera prima di prepararci sopra una bella insalata greca!







 

2 commenti:

  1. che bontà io conosco quelle pugliesi, anzi per meglio dire..conosco quelle che sforna una bottega a Lecce di grano duro e orzo (ma anche integrali) e mi piacciono tantissimo (avevo anche fatto un post condendole con una mia conserva) ma non sapevo fossero un pane anche greco! Non so proprio un accidenti della Grecia, starei ore a leggerti e ad ascoltarti :-) dovrei andare in Grecia mesi ed imparare....ok .. ho la feta in frigo, ho anche le friselle.. quasi quasi.. CHE FAME! bacioni (p.s. sto preparando un post con un pane di segale tedesco che credo ti piacerà :-)))

    RispondiElimina
  2. Con un piatto così mi fai felice.....non ho bisogno di preparazioni sofisticate,,,nella tua preparazione tutti i colori e i sapori del mondo, un bacio!

    RispondiElimina