Translate

venerdì 24 marzo 2017

Torta con farina di carrube


Una torta dall'aspetto cioccolatoso ma fatta con farina di carrube! Profumo magnifico e sapore unico! Non dovete aspettarvi il sapore di cioccolato bensì pensare di gustarvi quello delle carrube! Era da molto che volevo provare ad utilizzare la farina di carrube che tante volte nonna Marigùla nominava come alimento purtroppo caduto in disuso. "Le carrube le si è sempre date agli animali ma a noi durante la guerra ci hanno salvati! Farina di carrube e miele di carrube? Se ne avevi eri un re!" E mi faceva l'esempio dando una ricetta in modo approssimativo: "Sbattevi due uova con un pugno di zucchero aggiungevi un goccio d'olio (extravergine d'oliva si intende sempre), un po' di farina e  se avevi anche un pugno di farina di carrube era festa! Perfino il pane facevamo!"
Dicono che la carruba sia un sostituto del cacao e del cioccolato e in effetti per chi ha intolleranza al cacao la farina di carrube può sostituire in modo soddisfacente, tuttavia io la considererei per quel che è: un alimento saporitissimo e profumatissimo, ricco di flavonoidi, vitamine e fibre e non un sostituto di...
Eccovi qua una torta senza glutine che stava per essere spazzata via prima di essere fotografata!!!


Ingredienti:
  • 180g di zucchero
  • 100g margarina
  • 4 uova medie
  • 180ml latte
  • 250g farina di riso
  • 50g amido di mais
  • 50g farina di carrube
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 10ml aceto di mele
  • filetti di mandorle
 

Esecuzione:

Con le fruste elletriche lavorate bene lo zucchero con la margarina e aggiungete una ad una le uova. Quando avrete ottenuto una cremina spumosa e aggiungete il latte e le farine setacciate insieme al lievito.
Infine aggiungete l'aceto di mele o di vino.
Mettete in una teglia per torte da 24cm foderata da carta forno o imburrata e infarinata con farina di riso, coprite la superficie con filetti di mandorle e infornate a forno statico prescaldato a  180°C per 40-43 minuti circa.
Ecco fatto!




9 commenti:

  1. Io personalmente preferisco le carrube al cacao. Inoltre non mi sembra affatto che abbiano lo stesso sapore come tutti dicono. A me le carrube sembrano più dolci e ricordano leggermente la vaniglia. Comunque sia, questa torta deve essere proprio buona, se trovo la farina di carrube la provo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te che trattare le carrube come sostituto non le rende giustizia! Un bacio, Eleni!

      Elimina
  2. Bellissima , particolare e certamente golosa e profumata. Affascinente il racconto della tua nonna e ottima la presentazione...bravissima!! Un bacio!

    RispondiElimina
  3. Cara Eleni, spesso io non guardo l'aspetto delle torte ma il gusto!!!
    Ciao e buon fine settimana cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso per essere sempre presente! Pure io guardo sempre la sostanza e non l'apparenza! Poi, quando si riesce ad avere tutte e due le cose tanto meglio! Questa è torta buona! Ti piacerebbe sicuramente!Buon fine settimana a te e Danila!
      Un abbraccio!

      Elimina
  4. quindi la si trova in vendita, ricordo d'avere mangiato dei dolci con farina di carruba in sicilia tra Agrigento e Siracusa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho comprata in Grecia, ma credo si trovi nei negozi di prodotti naturali, erboristerie o comunque in vendita online.

      Elimina
  5. Ciao Eleni!!!! grazie del commento al mio blog.. eccomi qui! Quindi dentro di te scorre sangue greco ho letto!! Che meraviglia.. amo la Grecia... adoro la cucina greca ed è un piacere conoscerti!!! Ti seguo volentieri.. e visto che ci sto.. rubo una fetta.. visto che non ho mai assaggiato nulla che contenga la farina di carrube... Un bacione .-***

    RispondiElimina