Translate

giovedì 29 giugno 2017

Black forest trifle


La voglia di dolce non manca mai!La voglia di fare cose elaborate invece sì! Questa è la simulazione di una torta black forest, (foresta nera) fatta con un minimo di sforzo per la gioia di tutti i golosi di casa.
Le veci del pan di Spagna al cioccolato ne fanno gli amaretti tuffati al cioccolato fondente fuso e nella panna si aggiunge del cremoso yogurt greco che dà un pizzico acidità. Le ciliege non sono a km0 ma sono le mie preferite, durone di Verona. E poiché ci sta anche un po' di tasso alcolico, (nel nostro caso su 2 dei 4 bicchieri) aggiungete pure una cucchiaiata del vostro rum scuro preferito!



Ingredienti:
per 4 bicchieri
  • 200g di ciliege denocciolate
  • 40g di zucchero
  • 16 amaretti piccoli
  • 100g cioccolato fondente 75%
  • 100ml di latte
  • 20g di zucchero
  • 150g yogurt greco
  • 200ml panna da montare, già zuccherata
  • 4 chucchiaiate di rum scuro
  • 4 ciliege intere

Esecuzione:

Lavate le ciliege e asciugatele. Tagliatele a 4 parti e eliminate i noccioli. In una padella antiaderente mettete le ciliege e i 40g di zucchero e fatte cuocere a fuoco allegro per 4-5 minuti.
In 100ml di latte aggiungete 20g di zucchero e una tavoletta di cioccolato fondente e fatte sciogliere a bagnomaria.
Montate la panna fredda dal frigo e con una paletta di silicone incorporate lo yogurt greco, del quale avrete precedentemente eliminato eventuale siero formato in superficie della coppetta.
Distribuite nei bicchieri gli amaretti, poi il cioccolato fuso e se volete una cucchiaiata di rum scuro.
Aiutandovi con una sac à poche distribuite la crema di panna e yogurt, lasciando una piccola quantità per concludere.

Dopo la panna dividete nella vostre coppette le ciliege saltate con lo zucchero che devono essere fredde, finite con un pizzico di crema dove poi andrete a fissare una ciliegia fresca per coppetta!
Ecco fatto! Dopo di che posizionate i bicchieri sopra un tagliere di legno e fotografateli da tutte le parti. Quando avrete finito, nel spostare il tagliere e mentre qualcuno chiama "mammaaaaaaa" lasciateli scivolare sul pavimento uno dopo l'altro, (forse l'ultimo si salverà...) Ecco, se volete assaggiare raccogliete vetro misto golosità, buttate tutto e rifatte da capo!

  

6 commenti:

  1. Caspiterina che coppe GODURIOSE: bellissime (sto mordendo lo schermo) ...mi sa che ti vengo a trovare, e anche presto1!!!! Sempre più brava la ragazza, ti abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Cara Eleni, Mamma mia che coppe speciali vedo sono sicure molto buone.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Ma sono veramente invitanti!!!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  4. Questo è il tipo di dolce che piace a me!

    RispondiElimina
  5. Una bella rielaborazione della foresta nera a bicchiere e adatta per l'setate

    RispondiElimina
  6. mmmm...belle e deliziose queste coppe di puro godimento!!!! ^_*
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Grazie per essere passati e aver lasciato un commento! Ogni critica, perplessità, domanda sono per me spunti di riflessione e crescita!