Translate

venerdì 29 dicembre 2017

Lenticchie di buon auspicio


Lenticchie! Simbolo di grande prosperità e fortuna per veicolare tutti i miei auspici per il nuovo anno in arrivo! Come la penso sulle lenticchie a Capodanno vi avevo parlato l'anno scorso sull'insalata di lenticchie.
Rinnovo pensiero e auguri ma vi propongo una ricetta ancora più sfiziosa, con l'aggiunta di un ulteriore simbolo di prosperità dall'antichità fino ai tempi nostri! Il melograno! Piccoli, dolci, brillanti chicchi color rosso smeraldo che con cipolline e panocchiette creano un agrodolce irresistibile!



Servite su delle foglie di indivia possono accompagnare magnificamente il brindisi con un ottimo prosecco dop o fare la parte dell'antipasto in una serie di piatti vegani!



Ingredienti:
  • 250g lenticchie grandi
  • 60g pannocchiette agrodolce
  • 70g cipolline in aceto di vino
  • 1 cucchiaiata di prezzemolo tritato
  • un po' di timo
  • un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
  • 3 cucchiaiate di chicchi di melograno 
  • mezzo cucchiaino di sale
  • 40ml di olio extravergine d'oliva
  • foglie di indivia belga per servire le lenticchie
 

Esecuzione:

Date una veloce occhiata per scartare le imputità ed eventuali pietrucce nel caso abbiate comperato le lenticchie sfuse. Mettettele in un colino, lavatele e mettetele a bollire in acqua NON salata per 20 minuti circa. Non hanno bisogno di ammollo. Provate sempre la cottura e adeguate i tempi alle vostre lenticchie. Devono risultare cotte senza disfarsi!

Lavate e asciugate le cipolline, fate lo stesso cnache con le pannocchiette e tagliatele a rondelle. Lavate asciugate e tritate col coltello in prezzemolo. Spelate un pezzo di radice di zenzero fresca e grattugiate la quantità di un cucchiaino.
 

Scolate le lenticchie, mettetele in un recipiente e conditele col mezzo cucchiaino di sale.
Lasciatele sfreddare e aggiungete il timo, lo zenzero, l'olio, pannocchiette, cipolline, prezzemolo e chicchi di melograno. La quantità di sottoaceti messi sono indicative e calibrati per i gusti della mia famiglia, ma volendo potete metterne di più.
 

Mischiate delicatamente e lasciate a riposo per un po' prima di servire, in modo che ogni ingrediente ceda profumo e sapore.

 

9 commenti:

  1. Cara Eleni, se le lenticchie sono di buon auspicio che bene vengano!!!
    Tanti e tanti auguri cara amica con tutto il cuore.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Che bel modo di preparare le lenticchie...ingrediente difficile da reinventare...le hai rese nellissime ed adatte a buffet importanti....brava, brava, bravissima come sempre, buon anno carissima amica mia!!

    RispondiElimina
  3. I chicchi di melograno e le foglie d'indivia sono delle fantastiche idee per servire le lenticchie. Con un piatto simile non si può che dare inizio ad un fantastico anno nuovo!
    Ti faccio i miei auguri per un Anno Nuovo migliore in tutto, sereno, pacifico e pieno di successo e felicità insieme alla tua famiglia!
    Cari saluti,
    Flo

    RispondiElimina
  4. Io mi affido al melograno perchè le lenticchie non mi piacciono :)
    Ti faccio tanti auguri per un nuovo anno ricco d'amore.

    My Tester Food

    RispondiElimina
  5. Bellissima presentazione!Ti auguro un nuovo anno colmo di serenità, salute, sorrisi e tante soddisfazioni! Buon 2018!!!
    Alice

    RispondiElimina
  6. Davvero ottimo questo mix di ingredienti :-) mi ispirano tantissimo!
    Ne approfitto x farti i miei migliori auguri di felice 2018 a te e alla tua famiglia.
    A presto!

    RispondiElimina
  7. Un modo di preparare le lenticchie davvero particolare, nuovo e delizioso, bravissima Eleni . Ti auguro un 2018 meraviglioso . Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. ... e che portino davvero tanta fortuna a tutti, auguri di buon anno!!!

    RispondiElimina
  9. Le lenticchie le mangio spesso mi piacciono molto le abbino con il riso, faccio sugo e condisco anche la pasta oppure una vellutata con filetto di sogliola... Buona Befana ciaoo.

    RispondiElimina

Grazie per essere passati e aver lasciato un commento! Ogni critica, perplessità, domanda sono per me spunti di riflessione e crescita!