Translate

sabato 16 aprile 2016

Pasticcio della nonna


Pastìtsio #cucinagreca: La ricetta è quella che faceva mia nonna, che poi è quella che fanno mamme e nonne greche quando vogliono deliziare i bambini e tenerseli mansueti...

Ingredienti:
  • 500gr di macinato di manzo fatto a ragù secondo la ricetta greca
  • 500gr di pasta (sedani lisci o rigati, maccheroncini o ziti. Pasta tubolare comunque.)
  • 100gr pecorino grattugiato
  • 1lt di latte
  • 1 cucchiaino colmo di sale
  • 8 cucchiaiate di farina
  • 20gr di burro
  • noce moscata
  • 3 uova
  • olio extra vergine d'oliva

Esecuzione:
Con 500gr di macinato di manzo preparate il ragù alla greca come spiegato qui e mentre cuoce preparate la crema, come la chiamava mia nonna.

Mettete in una pentola un litro di latte freddo, un cucchiaino colmo di sale e 8 cucchiaiate sobrie (ne colme ne rase) di farina. Con una frusta manuale fatte in modo che la farina venga disciolta bene nel latte, e continuando a mischiare mettete su fuoco finché si adensi. Dovete lavorare bene con la frusta per non lasciare che si formino grummi. Una volta formata la crema aggiungete il burro e un pizzico di noce moscata. Lasciate intiepidire mescolando frequentemente per rompere la crosta che si forma in superficie. Una volta tiepida, aggiungete 3 uova battute, 50gr di pecorino grattugiato e mischiate bene.

Fatte bollire la pasta in acqua salata per 3/4 del tempo indicato sulla confezione. Scolatela, mettete la metà in una teglia da 8 porzioni, annaffiatela con poco di olio in modo che non si appiccichi e per poterla distribuire meglio su tutta la teglia. Non preoccupatevi se rimangono degli spazi, verranno coperti dal ragù che dovete distribuire sopra, facendo attenzione di distribuirlo senza muovere la pasta che sta sotto.


Procedete, distribuendo il resto della pasta sempre leggermente oleata, la crema ("la besciamella" dicevo io e mia nonna che di francese non sapeva nulla rimaneva perplessa e poi ribadiva: la crema!) e sopra la crema, insomma corspargete con gli alti 50gr di pecorino.

Infornate a 220-240°C per 40-45 minuti, stando attenti a coprire con un pezzo di carta stagnola appena la superficie si colora a piacere.

Aspettate una ventina di minuti prima di sporzionare e buon appetito!
 

2 commenti:

Grazie per essere passati e aver lasciato un commento! Ogni critica, perplessità, domanda sono per me spunti di riflessione e crescita!