Translate

venerdì 17 novembre 2017

La torta di Pietro


Pietro è un bambino che non ho mai incontrato! Pietro domani fa gli anni (8), è un estimatore delle mie ricettine e si diverte con i video delle mie dirette! A sua mamma ha chiesto la torta profiteroles che per una mamma che lavora sodo dalla mattina alla sera, dentro e fuori casa, risulta complicata! Allora per facilitare i compito di mamma, ha ripiegato sulla torta al cioccolato fondente e cannella ma vorrebbe che ci fosse anche la marmellata d'arance (perchè oltre che estimatore è pure intenditore e gran golosone!) Io quindi virtualemente lo voglio accontentare! Gli mando gli auguri e gli dedico questa torta, la torta di Pietro, ispirata alle sue richieste! Poi mamma farà quello che può tra mille corse e lui come bambino buono che è, sarà felice e gratificato lo stesso! (Anche perché so che di torte avrà ben due e una con tanto di immagine e colori della sua sguadra preferita!)
Un bacio Pietro! Buon Compleanno bambino bello! Cresci forte e pieno di sogni che io ti auguro di realizzare uno dopo l'altro!




Ingredienti:
per la torta base
  • 80g di zucchero
  • 60g di burro
  • 2 uova
  • 200g di cioccolato fondente 50%
  • mezzo cucchiaino di cannella
  • 125g farina 00
  • mezza bustina di lievito per torte dolci (8g)

per sopra
  • 150g di marmellata d'arance (io avevo aperta confettura di amarene e ho utilizzato quella)
  • 200ml panna da montare già zuccherata
  • bignè da farcire comprati pronti
  • 200g cioccolato fondente 50%
  • 150ml latte
  • 15g di burro





Esecuzione:

In una terrina mettete il burro amoorbidito, lo zucchero e le uova e con le fruste elettriche lavorateli per 5-7 minuti minimo.
Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e unitelo al composto.
Spegnete le fruste, unite la cannella, la farina e il lievito setacciati, amalgamate aiutandovi con un leccapentole e poi riprendete per un minuto ancora con le fruste elettriche.
Imburrate e infarinate una tortiera apribile da 26cm, versate il composto che risulterà un po' compatto e con pazienza e l'aiuto del leccapentole stendetelo in modo uniforme.
Cuocete a forno statico prescaldato a 180°C per 15 minuti se la volete un po' umida dentro, oppure per 20 ma non di più! (Quella che vedete nelle foto è cotta per 20minuti)
 

Lasciatela sfreddare completamente.  Se vi si è leggermente attaccata sul fondo (perché nel stenderla può succedere) basta infilare leggermente un coltello o passare un filo e si stacca, altrimenti usate pure la carta forno dall'inizio... Trasferitela in un vassoio grande (io ho usato un piatto da pizza) e spalmatela con la marmellata d'arance (io confettura di amarene ma era buona lo stesso).
Montate bene la panna e riempite i bignè, usando una siringa o tagliandoli semplicemente in mezzo e usando il cucchiaino. 

Incollate i bignè farciti sopra la marmellata.

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato dentro il latte e aggiungete un tocco di burro per dare brilantezza. Mischiate bene e lasciate che il cioccolato inizi a solidificarsi prima di fare la colatura. (Io l'ho messo per 10-15 minuti in freezer mescolandolo ogni tanto.)

A cucchiaiate coprite i bignè con la glassa di cioccolato. Non preoccupatevi per il cioccolato che colerà sul piatto di portata. Con pazienza, un cucchiaio e il leccapendole raccoglietelo e ributtatelo sopra. Cose il raffredda complettamente smette di colare e resta sopra. A quel punto con un panno in microfibra bagnato e stizzato bene (e usato solo in cucina si intende!) ripulite il bordo del piatto di portata ed è fatta! Se vi è avanzata panna montata mettete qualche ciuffo sopra!


 

16 commenti:

  1. Colpita e affondata, un dolce strepitoso!!!!!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo e tenerissimo questo post,tanti auguri a Pietro...immagino quanto sarà felice ed orgoglioso, bravissima, generosa tu e strepitosa la tua torta, un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. wow che meraviglia!! Tanti auguri a Pietro! ciaoooo

    RispondiElimina
  4. Questa torta è una vera delizia, super golosa. Un bacio e buon weekend.

    RispondiElimina
  5. Πω πω, Ελένη μου, τι μου κάνεις! Λατρεύω τα προφιτερόλ! Μα τι υπέροχη τούρτα! Να είσαι καλά, χρυσοχέρα μου. Θα φτιάξω τη συνταγή εντός του Σαββατοκύριακου! Πολλά φιλιά.

    RispondiElimina
  6. E' un dolce golosissimo, buon compleanno a Pietro!

    RispondiElimina
  7. Sicuramente buona ma sai che ai dolci passo. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  8. Mi unisco a fare i complimenti a pietro gran buongustaio devo dire, e complimenti a te per questa torta

    RispondiElimina
  9. Buonissima, sono sicura che a Pietro piacerà moltissimo :)

    RispondiElimina
  10. Tantissimi auguri a Pietro per i suoi 8 anni e complimenti a te per questa golosissima torta che lo farebbe veramente felice visto i suoi gusti da gran intenditore...e auguri alla sua mamma che lo ricoprirà di tanto amore ma che farà fatica a competere con un dolce così importante!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri a Pietro! Recapito subito insieme agli auguri di tutti gli altri! La base di questa torta, la sua mamma gliel'ha più volte preparata, quindi è sua ormai. Si trattava solo di aggiungere dei bignè pronti, farciti di panna, sciogliere un po' di cioccolato e glassare il tutto! In ogni caso la cucina deve essere sempre sinergia e mai competizione! :-)

      Elimina
    2. Condivido cara Eleni però penso che un po di "sana" conpetizione aiuti a migliorarsi....almeno così funziona con la mia grande pigrizia!!!
      Baci

      Elimina
  11. Ma che dolce Pietro e che carina tu a preparargli la torta ^_^
    Complimenti e tantissimi auguri al principino ^_^

    RispondiElimina
  12. Mi piace tanto l'abbinamento cioccolato cannella :-P
    devo provarlo!!!
    La torta è bellissima bravissima !!!!

    RispondiElimina
  13. Complimenti a te Eleni e auguri a Pietro. Un compleanno così è un compleanno speciale. ***A volte avrei preferito che mi avessero chiamato Pietro....uffa....

    RispondiElimina
  14. Ciasto wygląda bajecznie i pysznie

    RispondiElimina

Grazie per essere passati e aver lasciato un commento! Ogni critica, perplessità, domanda sono per me spunti di riflessione e crescita!