Translate

sabato 24 marzo 2018

Baci di dama senza glutine


"Ogni lasciata è persa" e in un certo verso è vero, ma se è stata lasciata qualche motivo ci sarebbe perché venisse persa dico io... E poi a me piace recuperare le lasciate perse e ritrovate e assaporarmele con una consapevolezza diversa! E niente... Baci di dama furono uno dei primi dolcetti che conobbi arrivata in Italia. Me li offrì la mamma di un mio compagno di casa. Nell'intimità della nostra cucina, dove prendevano luogo le chiacchierate più calde e saporite mentre preparavamo pasti e pasticci mi offrì i baci di dama che aveva appena comprato al supermercato. Non so se lei li conoscesse già o meno, essendo pure lei greca. So soltanto che me ne guardai bene dall'accettare, pensando "ma... se prendo uno come faccio a chiedere il secondo!Vergogna! Meglio non sapere cosa mi perdo!  Meglio di no!" E poi, non capitò mai più avere un bacio di dama a portata di mano, a stuzzicarmi gusto e olfatto per vent'anni e passa, finché La Chicchina non mi piazzo sotto gli occhi i suoi meravigliosi baci di dama in questo post (QUI) dove spiega come si possono fare e giù a leggere i commenti di gente che come sospettavo non riesce a fermarsi a uno ne a due! Basta questa volta li voglio assaggiare pure io! Vi dico la verità... da quando ho scattato le foto che vedete, dei miei primi baci di dama ne ho sfornato a quintali perché a casa i figli mi li hanno chiesti per colazione, merenda e spuntino pomeridiano! Ho accoppiato baci di dama chiacchierando piacevolmente, dopo tanti anni, col mio vecchio compagno di casa ed è bello quando una ricetta diventa il pretesto per recuperare momenti in compagnia. La ricetta che vi propongo è senza glutine, per venire incontro alle mie intolleranze alimentari ma vi assicuro che nessuno se ne accorge. Se invece non avete problemi potete fare tranquillamente la ricetta di La Chicchina! Come spesso succede ognuno personalizza a seconda dei propri gusti, quindi dalla ricetta di partenza ho ritoccato di pochissimo la quantità di zucchero, giusto per imbrogliare i miei sensi di colpa e poter mangiare i baci di dama a due a due e ho aggiunto un piccolo uovo per paura che la farina di riso, essendo priva di glutine fosse troppo friabile dopo la cottura.



 Ingredienti:
  • 200g di nocciole tostate
  • 180g di zucchero
  • 150g di burro ammorbidito
  • 1 uovo piccolo
  • 250g farina di riso
  • 200g di cioccolato fondente 50%


Esecuzione:

Frullate lo zucchero insieme alle nocciole fino ad ottenere una polvere fine, dice La Chicchina. Così ho fatto io, quindi fatelo anche voi!
Poi nel burro ammorbidito aggiungete l'uovo e fatelo incorporare per bene. Proseguite con la polvere di zucchero e nocciole e la farina di riso. Formate un panetto e lasciatelo riposare in frigo per mezz'ora.
Formate palline della grandezza di una nocciola e mettetele a cuocere in forno statico prescaldato a 175°C per 18 minuti.




Lasciate sfreddare  e nel frattempo sciogliete lentamente il cioccolato fondente a bagnomaria o al forno a microonde senza scaldarlo troppo.
La Chicchina suggerisce una furbata per facilitare l'accoppiamento delle due parti dei baci, appoggiandoli nei bordi di una teglia. Io ve ne suggerisco un'altra: potete facilitarvi il lavoro poggiando i biscottini su una grata!
Prendete un mezzo bacio, mettete sopra un po' di cioccolato fuso e lasciate per un poco di tempo perché il cioccolato si sfreddi aumentando la sua resistenza al peso dell'altra metà del bacio. Accoppiate e il gioco è fatto!




Quasi quasi, li rifaccio! Grazie Chicchina! 😘

11 commenti:

  1. Cara Eleni, mamma mia come sono invitanti questi biscottini!!!
    Ciao e buona domenica delle palme con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che piacere Tomaso il tuo commento! Felice per la visita, perché so che ti costa fatica! Un abbraccio! Buona Domenica delle Palme a te!

      Elimina
  2. che meraviglia O_O li adoro!! buon we

    RispondiElimina
  3. Πω πω, υπέροχη συνταγή! Πολλά φιλιά, Ελένη μου.

    RispondiElimina
  4. Questi piccoli dolcetti sono di un buono!!!!! uno tira l'altro.. Son perfetti i tuoi!!!Baci e buona domenica delle Palme :-*

    RispondiElimina
  5. Ho scoperto di recente di essere intollerante al glutine quindi questa ricetta è perfetta per me. Comunque è vero che non se ne accorgono. Ho fatto una torta al cioccolato senza glutine l'altro giorno e mia madre ha detto che è praticamente identica a quella "normale".

    RispondiElimina
  6. Sono bellissimi Eleni....bravissima e grazie per avermi citato...troppo buona!!! Baci!!!

    RispondiElimina
  7. mamma mia che buoni...complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Come sei brava, uno più giusto dell'altro, un gran bel lavoro

    RispondiElimina
  9. Io non resisto nemmeno alla foto.. pensa se li avessi davanti appena sfornati!

    RispondiElimina

Grazie per essere passati e aver lasciato un commento! Ogni critica, perplessità, domanda sono per me spunti di riflessione e crescita!