Translate

sabato 23 febbraio 2019

Uovo alla greca


Come potrebbe essere secondo voi l'uovo alla greca se non avvolto da croccante pasta fillo? Allora, preciso subito che non si tratti di una ricetta tradizionale greca ma di una mia invenzione di sana pianta. La greca cioè sono io e non il modo di fare l'uovo, ricetta di Apriti Sesamo quindi! Adoro l'uovo alla coque, adoro le uova al purgatorio, cioè cotte in sugo di pomodoro, adoro la pasta fillo, adoro le uova, che ve lo dico a fare. La preparazione è veloce, delicata e serve mano decisa, ma vi assicuro che il risultato farà venire uno po' di invidia a Cracco!
Avevo in frigo pasta fillo della fornitura Stuffer S.p.A., le mie galline sono super produttive e niente in men che non si dica ecco tutto pronto!
Vi ricordate il discorso sulle uova vive? Cosa significa uova vive? Che se fecondate e messe sotto una chioccia siano ancora in grado di dare dare la vita. Questa proprietà le uova la mantengono per una decina di giorni da quando vengono partorite. Quindi puntate a fornivi di uova vive per ricette come questa (o anche per l'uovo impanato e fritto di Cracco o l'uovo alla coque di nonna).





Ingredienti:
per 2 persone

  • 4 uova vive
  • 4 fogli di pasta fillo
  • 240 g polpa di pomodoro
  • 60 ml olio d'oliva extravergine
  • 1 cipolla medio-piccola
  • sale
  • olio per friggere


Esecuzione:

Preparate un sugo al pomodoro (meglio se fresco quando la stagione lo permette) e cipolla. Sbollentate i pomodori, spelateli e tagliateli a dadini. Oppure, senza sbollentarli tagliateli a metà e grattugiateli. Mettete l'olio d'oliva a scaldare, aggiungete la cipolla tagliata a pezzettini e una cucchiaiata di acqua per farla appassire dolcemente senza soffriggerla. Aggiungete qualche cucchiaiata di acqua ancora finché non sia morbida e 2-3 grammi di sale. Appena la cipolla è pronta unite il pomodoro e lasciate cuocere a fuoco dolce. Assaggiate e aggiustate di sale o correggete l'acidità con un pizzico di zucchero di canna, se serve.


Mettete l'olio per la frittura a scaldare. Poco prima che arrivi a temperatura (non molto calda) rompete un uovo in una ciotola di vetro, in un'altra ciotola posizionate l'estremità di un foglio di pasta fillo piegato in 2 per la lunghezza. Versate l'uovo, salatelo velocemente, avvolgetelo ancora più velocemente e gettatelo nel olio caldo. Aiutatelo a dorarsi lentamente da tutte le parti, girandolo e spingendolo delicatamente  sotto l'olio. La cottura deve durare 3 minuti, massimo 4. Così avrete un uovo cotto alla quoce avvolto da croccante pasta fillo.
Una volta messo l'uovo crudo, la pasta fillo bagnata dal albume tenderà a rompersi perciò avvolgete velocemente in pochi secondi e friggete.
Poggiate su carta da cucina per togliere l'olio in eccesso, impiattate e servite. Ottimo anche su un letto d'insalata di vostro gradimento!




4 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Cara Eleni, non ho mai provato a mangiare uova alla greca, credo siano buoni.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. amo anche io l'uovo alla coque,mi piace la tua idea,appena posso
    lo provo!!
    buona domenica

    RispondiElimina
  4. una bella idea molto appetitosa

    RispondiElimina

Grazie per essere passati e aver lasciato un commento! Ogni critica, perplessità, domanda sono per me spunti di riflessione e crescita!