Translate

domenica 15 maggio 2016

Pesce arrosto alla greca


Psàri psitò me ladolèmono #cucinagreca: Pesce arrosto con salsa olio e limone! 
I tranci di pesce o i pesci che si possono fare arrosti sulla brace o sulla piastra vengono conditi con salsa ladolèmono; olio e limone gli ingredienti principali, ma anche origano, cipolla e prezzemolo.

Sono ottimi da condire con questa salsa i pesci con carni compate che non rischiano di sfaldarsi durante la cottura: orata, scombo, cefalo o muggine, dentice, trota, branzino e i tranci di pesce spada, tonno e salmone tagliati piuttosto spessi in modo che non si asciughino troppo.

Per questa volta ho usato un trancio di pesce spada cotto sulla piastra, ma se decidete di arrostire alla greca un pesce intero, ricordatevi che va sventrato, privato dalle branche, squamato, lavato, lasciato a scolare, salato e lasciato una mezz'oretta in modo che il sale penetri nelle carni. All'ultimo va oleato con olio extra vergine d'oliva e messo su una graticola doppia, in modo che di volta in volta girate la graticola e non il pesce che altrimenti rischia di sfaldarsi.

Brace media e girate spesso fino a cottura ultimata. I tempi dipendono dalla grandezza del pesce. Indicativamente vi dico che per un pesce da 300gr ci vogliono circa 10 minuti di cottura.

Ingredienti per il condimento:
  • olio d'oliva extra vergine
  • succo di limone
  • prezzemolo
  • origano
  • cipolla gratuggiata
  • sale
Esecuzione:
 
Scegliete una cipolla dolce e croccante. L'ideale sarebbe cipolla rossa  di Tropea o comunque una bianca da mangiare cruda. Gratuggiatela dalla parte grossa della gratuggia e se ritenete che sia molto pungente, mettete la polpa in un colino a maglie strette e passatela sotto l'acqua corrente.
 
Lasciate scolare la polpa di cipolla e mettetela in una terrina, trittate finemente il prezzemolo, aggiungete due pizzichi d'origano (senza esagerare nella quantità altrimenti avrete un retrogusto amarognolo.) Unite un pizzico di sale, l'olio extra vergine e il succo di mezzo limone. Montate la salsetta con una forchetta o una frusta a mano e condite il pesce sul piatto. 
 
Mettete a disposizione la terrina in modo che man mano che il pesce viene sfilettato lo si condisce  a piacere.
 
Le quantità degli ingedienti le stabilirete provando e assecondando il vostro palato!
 
Buona grigliata!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passati e aver lasciato un commento! Ogni critica, perplessità, domanda sono per me spunti di riflessione e crescita!